Cerca

Sicilia: Armao, l'isola ha regolato il settore servizi pubblici

Cronaca

Palermo, 14 giu.- (Adnkronos) - "La Sicilia in materia di servizi pubblici locali ha regolato il settore facendo rinvio automatico alla legislazione statale, quella modificata e sottoposta al referendum abrogativo di domenica e lunedi' e coronato da successo. Mentre, per quanto riguarda il servizio idrico regionale la legislazione siciliana, dopo avere posto in liquidazione l'Ente acquedotti siciliani, ha costituito Siciliacque s.p.a. con i privati in posizione dominante". Lo ha detto in occasione della riunione della commissione Bilancio dell'Ars, l'assessore regionale per l'Economia, Gaetano Armao, parlando del processo di riorganizzazione delle societa' partecipate e in riferimento alla Siciliacque s.p.a., quale societa' di riferimento delle attivita' di captazione e adduzione di acque di interesse regionale. "E' evidente - ha proseguito l'assessore - che a questo proposito una riflessione va avviata e devono assumersi le conseguenti determinazioni".

"I siciliani - ha concluso l'assessore - si sono pronunciati chiaramente sulla necessita' della gestione pubblica del sistema idrico integrato. E' necessario adesso che, effettuati celermente gli opportuni approfondimenti si assumano, in sede politica regionale, le conseguenti decisioni, tenuto presente che la Sicilia ha fatto ampio ricorso al coinvolgimento dei privati nella gestione del servizio idrico, proprio la soluzione che non ha avuto il conforto delle urne nei referendum".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog