Cerca

Piemonte: Bankitalia, cresce numero famiglie in cui nessun componente lavora

Economia

Torino, 14 giu. - (Adnkronos) - Nel biennio 2009-2010 in Piemonte l'incidenza delle famiglie senza lavoro e' salita al 10,8%, in particolare nelle famiglie con tre o piu' componenti la quota di quelle senza lavoro e' aumentata di quasi un punto percentuale nel 2009, per poi scendere leggermente nel 2010 . E' quanto emerge dal rapporto annuale sull' 'Economia del Piemonte' curato dalla Banca d'Italia che evidenzia, poi, come nel 2010 i depositi bancari delle famiglie piemontesi siano diminuiti dell' 3,8%, percentuale che sale al 40,8% per i pronti contro termine, mentre l'acquisto dei titoli di Stato abbia registrato una flessione del 2,6%.

Nel corso dell'anno passato, inoltre, il numero di occupati si e' ulteriormente ridotto dello 0,9% seppure a ritmi inferiori rispetto all'anno precedente, ed e' cresciuto il ricorso alla cassa integrazione, che ha registrato un incremento del 12,7%.

Maggiormente colpite le fasce piu' giovani: dal rapporto di Bankitalia emerge che nel 2010 la contrazione del 5,7% ha riguardato i giovani tra i 15 e i 24 anni, mentre e' stata del 4,8% per coloro che sono compresi nella fascia di eta' tra i 25 e i 34 anni. Il tasso di occupazione femminile, bruscamente calato nel 2009, e' rimasto, invece, pressoche' invariato lo scorso anno. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog