Cerca

Referendum: in Toscana solo sei comuni sotto al quorum

Politica

Firenze, 14 giu. - (Adnkronos) - Affluenza record in Toscana per i referendum sull'acqua, il nucleare e il legittimo impedimento. Non e' la prima volta: da sempre la partecipazione e' in Toscana piu' elevata della media nazionale. Le uniche due eccezioni, dal 1974 ad oggi, sono stati i referendum sulla caccia del 1990 e del 1997. Ma stavolta l'affluenza e la voglia di votare e' stata davvero alta e con percentuali che, a seconda dei quesiti, oscillano tra il 63,56 e il 63,59 per cento la Toscana si e' conquistata il terzo podio assoluto, superata solo dal Trentino Alto Adige (64,61%) e dall'Emilia Romagna (64,20%).

La provincia toscana con la maggiore affluenza alle urne e' stata quella di Firenze (67,52%) e le ultime Lucca (58,59%) e Massa-Carrara (60,35), precedute a ruota da Prato (60,38%). Firenze e' anche il capoluogo di regione primo in Italia, con il 64,95% di elettori che hanno votato.

In tutte le province e' stato raggiunto il quorum. In quattro province su dieci - Grosseto, Livorno, Pistoia e Massa-Carrara - ci sono pero' stati comuni dove alle urne e' andata meno della meta' degli elettori: sei in tutto. E' successo all'isola del G iglio, dove l'affluenza e' stata del 42,57%. E' successo di nuovo a Marciana (49,39%), Capoliveri (47,59%) e Capraia Isola (40,96%), sempre nell'arcipelago, e a Bagnone (47,58%) in provincia di Massa-Carrara. E' successo anche a Montecatini Terme (49,80%) in provincia di Pistoia. Una serie di tabelle dettagliate sulla partecipazione ai referendum nei 287 comuni toscani e' disponibile in un fascicolo che puo' essere consultato sul sito della Regione Toscana, nelle pagine dell'Osservatorio elettorale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog