Cerca

'Ndrangheta: ex collaboratrice di giustizia torna in carcere

Cronaca

Reggio Calabria, 14 giu. - (Adnkronos) - L'ex collaboratrice di giustizia Giuseppina Pesce, figlia del boss Salvatore Pesce di Rosarno, torna in carcere. Il giudice Roberto Carrelli Palombi ha emesso l'ordinanza di sostituzione della misura coercitiva dopo l'arresto della donna che, invece di rimanere nella dimora che aveva indicato come luogo in cui si trovava in regime degli arresti domiciliari, aveva trascorso l'intera giornata a Lucca insieme alla figlia e al compagno. I carabinieri l'hanno fermata ad Aprilia (Latina), contestandole il reato di evasione dagli arresti domiciliari lo scorso venerdi'.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog