Cerca

Puglia: Banca d'Italia, nel 2010 pil regionale ha ristagnato (3)

Economia

(Adnkronos) - ''Le incertezze che condizionano la domanda interna - riporta ancora il documento della sede di Bari di Banca d'Italia - si sono ripercosse anche nel settore delle costruzioni, che ha ristagnato dopo due anni di contrazione dell'attivita'. La produzione e' cresciuta debolmente solo presso le imprese di maggiori dimensioni, sostenuta dal comparto delle opere pubbliche. L'edilizia privata si e' confermata in flessione e si e' registrata una riduzione del numero di compravendite di immobili''.

Inoltre per il commercio ''si sono ulteriormente ridotte le vendite al dettaglio per gli esercizi di piccola e media dimensione e quelle di beni non alimentari. Le vendite nella grande distribuzione sono invece aumentate, associate alla rapida espansione della superficie media degli esercizi commerciali nell'ultimo quinquennio''. L'agricoltura registra un +4% di valore aggiunto dopo una fase di calo del 2009. Nello scorso anno il settore turistico regionale ha confermato un buon andamento, con il contributo determinante della domanda estera: gli arrivi sono aumentati del 4% circa, del 10% tra gli stranieri. ''Negli anni duemila la crescita della domanda turistica in regione e' stata superiore alla media del Paese; l'espansione dell'offerta che ne' derivata e' stata in linea con quella della domanda''.

Uno dei due tecnici di Banca d'Italia sede di Bari che si sono occupati della ricerca, Francesco Franceschi, ha sottolineato che ''il ritorno in positivo del fatturato non viene seguito dagli investimenti'' che hanno registrato un -37% nel 2009 e un -16 nel 2010. Non si vede un grande miglioramento. Inoltre per quanto riguarda le esportazioni ''e' stato quasi interamente riassorbito - ha detto - il calo del periodo acuto della crisi''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog