Cerca

Libia: Zuma attacca intervento Nato, contro logica diritto internazionale

Esteri

Johannesburg,14 giu. - (Adnkronos/Dpa) - Il presidente sudafricano Jacob Zuma ha attaccato oggi la missione della Nato in Libia, affermando che e' in contraddizione con la risoluzione Onu a protezione dei civili nel paese arabo. "Crediamo fermamente che venga fatto cattivo uso della risoluzione, per un cambiamento di regime, assassinii politici e un'occupazione militare straniera", ha detto Zuma intervenendo davanti al Parlamento a Citta' del Capo. La missione Nato, ha aggiunto, "va anche contro la logica degli sforzi per promuovere l'inviolabilita' del diritto internazionale".

Secondo Zuma, i raid della Nato minano anche gli sforzi dell'Unione Africana per trovare una soluzione politica. Il presidente sudafricano ha gia' guidato due delegazioni in Libia, nel fallito tentativo di giungere ad un cessate il fuoco fra il regime di Gheddafi e il Consiglio nazionale di transizione. I ministri dell'Unione Africana, organismo di cui fanno parte sia Sudafrica che Libia, presenteranno domani un loro piano al Consiglio di Sicurezza in vista di un approccio non militare alla crisi in Libia. Ieri il segretario di Stato americano Hillary Clinton e' intervenuta alla sede dell'Ua ad Addis Abeba, chiedendo ai paesi africani di premere sul leader libico Muammar Ghedadfi perche' abbandoni il potere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog