Cerca

Arte: rettore Santa Croce Firenze, decibel concerti danneggiano marmi basilica

Cultura

Firenze, 14 giu. - (Adnkronos) - ''I decibel dei concerti, con le loro vibrazioni, danneggiano i marmi della basilica''. A lanciare l'allarme e' il padre francescano Antonio Di Marcantonio, rettore della basilica di Santa Croce a Firenze. Il religioso e' tra i firmatari di una causa civile intentata dai residenti della zona contro il Comune, per l'uso - da loro giudicato 'eccessivo' - della storica piazza, in cui si tengono spettacoli ed eventi, tra cui concerti.

Stamane si e' tenuta la prima udienza della causa civile, davanti al giudice Luciana Breggia. L'avvocatura del Comune ha sollevato ''l'inammissibilita' e l'infondatezza del ricorso'', sollevando anche il ''difetto di giurisdizione'', sostenendo che della vicenda si debba occupare il Tar. La prossima udienza e' in programma al Tribunale, il 21 giugno.

''I decibel che vengono emessi dalle casse acustiche durante i concerti - spiega padre Di Marcantonio - non solo spaccano i timpani, ma con le loro vibrazioni danneggiano i marmi della basilica. Ho interessato della questione le due soprintendenze fiorentine''. I ricorrenti lamentano che nelle serate in cui si svolgono i concerti molti di loro devono dormire a casa di amici e parenti, e che i decibel vengono regolarmente sforati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400