Cerca

Puglia: Banca d'Italia, occupazione nel 2010 scende dell'1,2%

Economia

Bari, 14 giu. - (Adnkronos) - Nel 2010 il calo dell'occupazione in Puglia e' stato dell'1,2% (numero occupati medio nell'anno). Si tratta di un dato leggermente migliore rispetto alla media del Mezzogiorno (-1,4%) ma decisamente peggiore di quello italiano (-0,7%). E' quanto rileva il documento stilato dalla sede di Bari della Banca d'Italia sull'andamento dell'economia in Puglia nell'anno passato, presentato questa mattina alla stampa e nel pomeriggio nella sede del Politecnico. Secondo una stima fatta mediante interviste presso un campione di imprenditori delle aziende con piu' di 20 addetti, anche le prime indicazioni sul 2011 non sono molto

confortanti e parlano di un calo del 4%. Il campione ha coperto un'impresa su quattro con quelle caratteristiche. Gli esperti di Bankitalia hanno pero' precisato che si tratta di una previsione ''fin troppo negativa'' e che gli imprenditori tendono spesso a sottostimare la possibilita' di assumere personale. Anche perche' sarebbe in forte controtendenza con gli ultimi tre mesi del 2010 quando c'e' stato, dopo quasi due anni di cali vertiginosi, una ripresa dell'occupazione nel trimestre dell'1.5%. ''I segnali di miglioramento della situazione economica - e' scritto nella ricerca - non hanno ancora prodotto una distensione del quadro occupazionale. Le condizioni del mercato del lavoro appaiono simili a quelle delle altre regioni meridionali ma piu' gravi rispetto al resto del Paese e

ritardano la ripresa della domanda interna''. Nella media del 2010 gli occupati sono diminuiti di altre 15.000 unita', portando la perdita complessiva dall'inizio della crisi a circa 64 mila posti di lavoro. Un aumento degli occupati si e' registrato solo nell'ultimo trimestre del 2010, per la prima volta dopo nove trimestri di calo. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog