Cerca

Calcio scommesse, Signori torna in libertà. Era agli arresti domiciliari dal primo giugno

Sport

Milano, 14 giu. (Adnkronos) - Il Gip di Cremona, Guido Salvini ha disposto la remissione in libertà di Beppe Signori, arrestato nell'ambito dell'inchiesta sul 'calcioscommesse'. Signori, che è già stato sentito nei giorni scorsi, si trovava agli arresti domiciliari dal 1 giugno.

Dagli ambienti investigativi di Cremona, secondo quanto risulta ad Agipronews, spunta la lista delle partite di Serie A - giocate nelle ultime due stagioni calcistiche - segnalate dai Monopoli di Stato alla Procura federale della Federcalcio e trasmesse due settimane fa ai magistrati di Cremona a causa di flussi anomali di scommesse sugli eventi sportivi. Tra i match sospetti ci sono Inter-Chievo, Chievo-Catania, Udinese-Bari, Atalanta-Cagliari e Bologna-Catania, oltre a Chievo-Sampdoria del campionato appena concluso.

Come piu' volte sottolineato da ambienti federali e istituzionali, il flusso anomalo di gioco registrato sul circuito dei concessionari autorizzati italiani non corrisponde necessariamente a un tentativo di illecito, ma rappresenta un campanello d'allarme che però, in diversi casi, ha trovato corrispondenza nell'inchiesta dei magistrati che indagano su Scommessopoli. Nella lista diffusa da Agipronews, figurano 36 delle 38 partite segnalate nel corso delle stagioni 2009-2010 e 2010/2011.

Intanto Giancarlo Abete, presidente della Figc, è tornato a parlare dello scandalo scommesse, dopo l'incontro di ieri tra il procuratore federale, Stefano Palazzi e il procuratore di Cremona, Roberto Di Martino. ''La volontà politica della federazione è che la procura faccia presto e bene - ha dichiarato -. La struttura organizzativa è garantita dalla federazione, l'autonomia è garantita dalle norme. Ci auguriamo ci siano le condizioni per assicurare la regolare ripartenza dei campionati'', ha concluso Abete.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog