Cerca

Sicilia: in arrivo 50 mln per lavoratori aziende in crisi

Economia

Palermo, 14 giu. - (Adnkronos) - Cinquanta milioni di euro da destinare ai lavoratori siciliani di aziende in crisi. E' il frutto dell'accordo firmato oggi a Roma tra la Regione siciliana e il ministero del Lavoro. Soddisfazione e' stata espressa dall'assessore regionale al Lavoro, Andrea Piraino. "Era necessario e opportuno - ha sottolineato - intervenire in favore dei lavoratori colpiti dalla crisi con misure di sostegno al reddito che potessero integrare e rafforzare l'attuazione delle politiche attive del lavoro, anche sostenendo i lavoratori stessi nei percorsi di formazione".

"Grazie alla sensibilita' del ministro Maurizio Sacconi e del sottosegretario Nello Musumeci - aggiunge l'assessore - sono state individuate le risorse finanziarie nell'ambito delle somme destinate agli ammortizzatori sociali in deroga, a valere su fondi nazionali per la concessione e per la proroga in deroga di cassa integrazione-guadagni, ordinaria e straordinaria, di mobilita', di disoccupazione speciale ai lavoratori subordinati a tempo determinato ed indeterminato, con inclusione degli apprendisti".

"Sono davvero contento dell'accordo appena raggiunto. E' un significativo segnale di attenzione del governo nazionale - ha detto il sottosegretario, Nello Musumeci - verso le fasce deboli della Sicilia. Migliaia di lavoratori in cassa integrazione guadagni, in mobilita', in disoccupazione speciale e persino gli apprendisti ed i lavoratori somministrati potranno beneficiare delle misure di sostegno che il governo e il mio dicastero, guidato da Maurizio Sacconi, adottano, assieme alla Regione Siciliana, con l'ausilio dell'Inps e di Italia Lavoro". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog