Cerca

Grecia in sciopero contro misure austerità Mezzi pubblici fermi, uffici e banche chiuse

Esteri

Atene, 15 giu. (Adnkronos/Dpa) - Trasporti e servizi pubblici sono fermi oggi in Grecia per uno sciopero di 24 ore proclamato dai sindacati contro le misure di austerità che il governo socialista intende approvare entro la fine del mese. Banche, scuole, uffici e servizi pubblici sono chiusi, con gli ospedali che lavorano solo per le emergenze. Anche i giornalisti partecipano all'agitazione, con un black out informativo a partire da questa mattina. I traghetti sono fermi nei porti, ma gli aerei funzionano dopo che i controllori di volo hanno scelto di non partecipare allo sciopero.

L'agitazione è stata proclamata mentre il Parlamento si appresta ad approvare un nuovo pacchetto di austerità da 28 miliardi di euro, con tagli alla spesa e aumenti delle tasse fino al 2015. Le misure sono parte delle condizioni necessarie per ricevere il prestito internazionale da 110 miliardi di dollari che dovrà salvare l'economia greca. Il governo intende avviare anche un programma di privatizzazione da 50 miliardi di euro.

Migliaia di lavoratori del settore pubblici e privato, studenti e pensionati, sono in attesa fin dalle prime ore del mattino davanti al parlamento, dove centinaia di persone partecipano da settimane ad un sit in. Prevista una marcia di protesta organizzata dai sindacati, con l'obiettivo di impedire ai deputati di entrare in aula per il dibattito sulle msiure di austerità.

Intanto il ministro socialista dello Sport Giorgos Liannis si è dimesso per protesta dall'incarico. Manterrà però il suo seggio in Parlamento come indipendente. Il partito socialista del premier George Papandreou si trova così con una maggioranza ridotta di 155 deputati su 300. Intanto un altro deputato socialista, Alexandros Athanassiadis, ha annunciato che voterà contro le nuove misure e diversi suoi colleghi hanno espresso perplessità sul pacchetto di austerità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog