Cerca

Sardegna: Anci convoca assemblea Comunita' montane e minaccia dimissioni presidenti

Cronaca

Cagliari, 15 giu. - (Adnkronos) - ''Anci Sardegna, con urgenza, ha convocato per domani 16 giugno (alle 10 nella sede di viale Trieste a Cagliari) l'assemblea di tutti i Presidenti delle Comunita' Montane e delle Unioni dei Comuni della Sardegna per discutere sulla mancata discussione dell'emendamento della Giunta regionale che reintroduceva (come stabilito dal D.Lgs. n. 267/2000) lo status di ente locale alle citate forme declassate a associazioni di comuni. Dopo la discussione si valuteranno le decisioni da prendere, fra cui quella delle dimissioni in massa dei Presidenti e delle giunte esecutive delle Comunita' Montane e delle Unioni dei Comuni''. E' quanto si legge in una nota dell'Anci Sardegna, firmata dal presidente Anselmo Piras e dal direttore Umberto Oppus, per protestare contro la mancata discussione dell'emendamento della Giunta regionale della Sardegna, in Consiglio reginale, nel dibattitto in corso sul collegato ala finanziaria 2011-13.

L'Anci fa riferimento ''al ritiro, in data di ieri, su richiesta di Pietro Pittalis, Presidente della Prima Commissione in Consiglio Regionale (Autonomia, ndr), dell'emendamento della Giunta Regionale che reintroduceva la definizione di enti locali per Comunita' Montane ed Unioni dei Comuni''.

Al termine della discussione l'assemblea Presidenti di Comunita' montane e associazioni di comuni si ''rechera' in Consiglio Regionale per la discussione, eventuale con i capigruppo, anche perche' l'emendamento, su proposta di Anci Sardegna, era stato approvato all'unanimita' dalla Conferenza Regione-Enti Locali dopo ampia discussione e concertazione''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog