Cerca

Crociere: European Cruise Council, unico settore turismo in crescita in Europa

Economia

Genova, 15 giu. - (Adnkronos) - Il settore delle crociere e' stato l'unico nel panorama del turismo in Europa a crescere in maniera significativa: nel 2010 il crocieristi europei sono saliti a 5,5 milioni (+10% rispetto al 2009), e rappresentano circa il 30% del mercato mondiale delle crociere (18,8 milioni). E' quanto risulta dai dati diffusi oggi a Bruxelles dall'European Cruise Council, in occasione della presentazione della 6° edizione del rapporto annuale "European Cruise Contribution".

Secondo European Cruise Council i paesi con il maggior numero di crocieristi sono stati Regno Unito (1,6 milioni), Germania (1,2 milioni), Italia (circa 890.000) e Spagna (645.000). Nel 2010 l'Europa e' cresciuta anche come punto di imbarco per le crociere, con 5,2 milioni di passeggeri imbarcati da porti europei (+7,2%). L'impatto economico complessivo, diretto e indiretto, dell'industria delle crociere sul territorio e' stato di 35,2 miliardi di euro, di cui oltre 14 miliardi di euro di spesa diretta.

I paesi piu' beneficiati dalla spesa diretta sono Italia (4,5 miliardi di euro), Regno Unito (circa 2,6 miliardi) e Germania (2,3 miliardi). Importante il contributo alla cantieristica: dal 2011 al 2014 i cantieri europei costruiranno 23 nuove navi da crociera, per un investimento complessivo di quasi 11 miliardi di euro. L'impatto economico delle crociere determina un impatto occupazionale di grande importanza, con circa 300.000 impegnate direttamente nel settore in Europa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog