Cerca

Omofobia: Concia (Pd), scelta codarda pregiudiziali presentate da centrodestra

Politica

Roma, 15 giu. - (Adnkronos) - "Se la maggioranza approvera' le pregiudiziali, non si potra' procedere alla votazione della legge e i cittadini omosessuali italiani dovranno subire l'ennesima umiliazione. E' evidente che il centro destra non vuole prendersi la responsabilita' davanti al Paese di bocciare una legge di civilta' e ricorre a mezzucci procedurali che sul piano costituzionale sono vergognosi". Lo dichiara Anna Paola Concia, deputata del Partito Democratico e relatrice di minoranza della legge.

"In attesa della votazione sulla proposta di legge contro l'omofobia e la transfobia alla Camera - annuncia Concia - ho deciso di lanciare una mobilitazione sulla mia pagina Facebook, perche' Udc, Pdl e Lega vogliono uccidere questa legge utilizzando lo strumento piu' che pretestuoso delle pregiudiziali di costituzionalita', cosi' come era gia' accaduto il 13 ottobre del 2009".

"La definizione 'orientamento sessuale' che viene contestata come incostituzionale - spiega ancora Concia - e', tra l'altro, gia' presente nella legislazione italiana contro le discriminazioni sul lavoro. Sollevare questa pregiudiziale e' dunque una scelta codarda per affossare una legge di stampo europeo, che e' presente negli ordinamenti di tutti i paesi fondatori dell'Ue. Al centrodestra non sono bastati i numerosi appelli a favore dell'approvazione: da quello del Presidente della Repubblica a quello di Hillary Clinton, che ha ricordato come i diritti degli omosessuali siano diritti umani. E nemmeno il milione di persone sceso in piazza a Roma per l'Europride e' stato sufficiente a far uscire dal 'bunker' questa maggioranza di governo incapace oramai di comprendere la realta'".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog