Cerca

Roma: Nanni (Pd), capitale ha il record di vittime della strada (2)

Cronaca

(Adnkronos) - "Le passeggiate dei romani e dei turisti non possono essere trasformate in un fronte bellico. In assenza di progetti da parte della giunta ho annunciato nei giorni scorsi la volonta' di farmi promotore in Consiglio Comunale di una iniziativa per aderire come comune alla proposta di legge sull' 'omicidio stradale', fattispecie giuridica oggi inesistente, che mira a inasprire le pene per chi guida sotto l'effetto di alcol e droga. Domani in Consiglio chiedero' l'immediata approvazione della proposta".

"La proposta di legge cui chiedero' al Consiglio comunale di aderire, in sintesi, vuole introdurre la fattispecie di 'omicidio stradale' per chi uccide guidando sotto l'effetto di alcol e droghe. Le pene attualmente previste passerebbero da 3-10 anni a un minimo di 8 a un massimo di 18 anni. Al momento non e' prevista alcuna misura cautelare e la proposta prevede l'arresto in flagranza di reato e l' ergastolo della patente', ovvero a chi guida sotto l'effetto dell'alcol e della droga sara' tolta definitivamente la patente dopo il primo omicidio. Attualmente, invece, e' prevista solo la revoca temporanea del permesso di guida".

"Ritengo infine indispensabile redigere per Roma un piano strategico per la sicurezza stradale sul modello di quello realizzato a Firenze dal comune e dall'associazione dedicata a Lorenzo Guarnieri giovane vittima della strada. Un progetto al quale partecipino polizia municipale, carabinieri, questura, polizia stradale, Asaps, Assopedoni , Asl, Aci e molte altre associazioni per adeguare e rendere sicure a pedoni, motociclisti e automobilisti le strade della citta'''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog