Cerca

Borsa: Milano chiude in netto calo con Europa, venduti bancari (2)

Finanza

(Adnkronos) - Cedono anche finanziari (-3,29%), tlc (-2,65%), servizi finanziari (-2,46%), tecnologici (-2,29%), assicurazioni (-2,10%). Sul Ftse Mib a guidare i ribassi dei bancari e' Ubi Banca, che chiude a 4,014 euro (-5,20%%); seguono Intesa Sp (1,716 euro, -4,93%), ieri comprata dopo la conclusione dell'aumento di capitale; Mediobanca (-3,67% a 6,83 euro), Mps (-3,41% a 0,7365 euro), Bpm (1,612 euro, -2,83%), Unicredit (1,467 euro, -3,30%), Banco Popolare (-2,58% a 1,588 euro).

Il comparto e' debole in tutta Europa. In Francia cedono SocGen (-2,55%), Bnp Paribas (-2,49%) e Cre'dit Agricole (-2,48%), dopo che Moody's ha fatto sapere che potrebbe tagliare il rating delle tre banche, per via dell'esposizione sui titoli di Stato e verso il settore privato greci. A Francoforte Commerzbank -2,19%, Deutsche Bank -1,22%; a Madrid Santander -3,04%, Bbva -3%. A Londra Hsbc -1%, Rbs -1,53%, Barclays -1,37%.

In controtendenza sul Ftse Mib solo Tod's (+0,76% a 86,05 euro) e Autogrill (+0,23% a 8,72 euro). Particolarmente negative, oltre alle banche, Mediolanum (-3,60% a 3,268 euro), Fonsai (-3,22% a 4,802 euro) e Azimut (-3,19% a 6,38 euro). Sullo Star bene Damiani (+1,72%). Giornata da incorniciare per Montefibre, che chiude a 0,173 euro (+38,84%), festeggiando un accordo di licenza con la saudita Sabic. Male Rdb (-15,25% a 0,8365 euro).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog