Cerca

Roma: Meloni su Cecchin, triste che qualcuno strumentalizzi memoria

Cronaca

Roma, 15 giu. - (Adnkronos) - ''E' triste che ancora oggi ci sia chi strumentalizza la memoria, considerando l'intitolazione di un'area verde ad una giovane vittima della violenza politica come il desiderio di 'marcare territorio', o ancora peggio di prendersi chissa' quale rivincita sulla storia''. Cosi' il ministro della Gioventu', Giorgia Meloni, risponde alla lettera scritta al sindaco da intellettuali, politici, sindacalisti e registi, contro l'intitolazione del giardino di piazza Vescovio a Francesco Cecchin.

''Considero bella e pienamente condivisibile l'idea di intitolare uno spazio aperto a tutte le vittime degli anni di piombo - prosegue il ministro Meloni - ma questo non deve togliere la possibilita' di celebrare la memoria dei singoli, cosi' come avvenuto per il viale del Parco delle Valli dedicato a Verbano. Non possiamo guardare a quella dolorosa pagina del nostro passato catalogando i morti tra vittime di serie A e vittime di serie B, esclusivamente sulla base di quale fu la loro appartenenza politica".

"Questa 'eugenetica della storia' - conclude il ministro della Gioventu' - non si addice a chi si definisce intellettuale ne' a chi ha rappresentato o rappresenta le massime istituzioni della Repubblica e della politica nazionale, ma e' piuttosto propria di chi a distanza di anni preferisce fomentare l'odio pur di difendere ad ogni costo un sedicente status quo culturale''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog