Cerca

Sardegna: indipendentista Meloni, io evasore? Malu Ventu repubblica autonoma/Adnkronos (5)

Cronaca

(Adnkronos) - E Meloni si dice ''felicissimo di subire tutti questi processi istruiti da un tribunale italiano che mi dara' la possibilita' di esporre le mie tesi difensive basate sul non-riconoscimento giuridico di chi mi processa, e mi imporra' pene detentive a suo piacimento. Ma che per me sono attestati e gratificanti medaglie. Per vivere tranquillo e continuare a combattere, mi basta aver visto riconosciuto il diritto all'uso della lingua sarda nei processi''.

''Voglio ricordare -racconta- che trent'anni fa, quando parlavo in sardo nel processo sull'indipendentismo, tutti i massmedia e le parti istituzionali italiani definivano il mio comportamento con la parola 'pretesa' ma oggi, gli studenti su tale processo ci fanno le tesi di laurea''.

E ai giudici ''ho scritto di mettersi l'anima in pace, la mia volonta' combattente non la fiaccheranno con le pressioni sui miei parenti o con gli anni di carcere che mi daranno... anzi quelli mi daranno linfa e vigore''. E saluta. ''A presto in Tribunale''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog