Cerca

Sicilia: Ance ad Urega, no a guerra tra poveri

Economia

Palermo, 15 giu. - (Adnkronos) - "Sembra che l'avere segnalato un problema reale ed evidente rischia di trasformarsi in una guerra tra poveri, cioe' tra due entita', Ance e Urega, mentre il problema resta li', irrisolto''. A dirlo e' il presidente regionale di Ance Sicilia, Salvo Ferlito, commentando le dichiarazioni del presidente regionale dell'Urega, Enrico Sanseverino.

Ferlito rileva che ''mentre le offerte sono presentate da singole imprese e che in proposito l'Ance nulla puo' rispetto alle determinazioni dei suoi associati sul piano puramente tecnico della formulazione di un'offerta, sembra davvero difficile che gare aggiudicate con oltre il 50% di ribasso possano essere state verificate dalle Urega con esito positivo. Ne' giova alla soluzione, che deve essere normativa e tecnica, tentare di scaricare tutto sulla responsabilita' degli imprenditori, associati o meno all'Ance, o su controlli da parte di altre istituzioni''.

''Se l'Urega regionale, come crediamo -sottolinea il presidente dell'Ance Sicilia-, vuole dire che occorrono norme piu' incisive e maggiori mezzi per controllare e verificare tutte le offerte, l'Ance Sicilia e' dalla sua parte. E in tal senso auspico e chiedo da tempo un incontro con tutte le Urega, alla presenza dell'assessore regionale alle Infrastrutture, nel quale sia possibile - conclude - che ciascuna parte si assuma le giuste responsabilita', in un confronto pacato che possa servire alla trasparenza del settore''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog