Cerca

Sicilia: Ance ad Urega, no a guerra tra poveri

Economia

0

Palermo, 15 giu. - (Adnkronos) - "Sembra che l'avere segnalato un problema reale ed evidente rischia di trasformarsi in una guerra tra poveri, cioe' tra due entita', Ance e Urega, mentre il problema resta li', irrisolto''. A dirlo e' il presidente regionale di Ance Sicilia, Salvo Ferlito, commentando le dichiarazioni del presidente regionale dell'Urega, Enrico Sanseverino.

Ferlito rileva che ''mentre le offerte sono presentate da singole imprese e che in proposito l'Ance nulla puo' rispetto alle determinazioni dei suoi associati sul piano puramente tecnico della formulazione di un'offerta, sembra davvero difficile che gare aggiudicate con oltre il 50% di ribasso possano essere state verificate dalle Urega con esito positivo. Ne' giova alla soluzione, che deve essere normativa e tecnica, tentare di scaricare tutto sulla responsabilita' degli imprenditori, associati o meno all'Ance, o su controlli da parte di altre istituzioni''.

''Se l'Urega regionale, come crediamo -sottolinea il presidente dell'Ance Sicilia-, vuole dire che occorrono norme piu' incisive e maggiori mezzi per controllare e verificare tutte le offerte, l'Ance Sicilia e' dalla sua parte. E in tal senso auspico e chiedo da tempo un incontro con tutte le Urega, alla presenza dell'assessore regionale alle Infrastrutture, nel quale sia possibile - conclude - che ciascuna parte si assuma le giuste responsabilita', in un confronto pacato che possa servire alla trasparenza del settore''.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media