Cerca

Bari: blitz contro prostituzione, sudamericane si alternavano continuamente

Cronaca

Bari, 15 giu. - (Adnkronos) - C'era un vero e proprio turn over di ragazze provenienti dal Sud America reclutate dall'organizzazione che gestiva la prostituzione in provincia di Bari e in altri territori italiani (Lecce, Genova), sgominata oggi dai carabinieri. Una ventina i provvedimenti restrittivi in carcere eseguiti a carico di altrettante persone che dovranno rispondere, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento e all'induzione alla prostituzione, al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, agli incendi ed alle estorsioni ai danni di alcune prostitute che si rifiutavano di pagare i loro protettori.

Ad ogni partenza corrispondeva sempre l'arrivo di una nuova prostituta in modo da soddisfare una clientela sempre piu' numerosa. Del reclutamento si occupava una colombiana che, avvalendosi delle sue conoscenze, contattava le prostitute facendole arrivare a Terlizzi.

Le donne venivano quotidianamente prelevate da appartamenti in affitto o hotel di Bari e accompagnate a Terlizzi dai cosiddetti tassisti, gli addetti al trasporto dell'organizzazione. Ogni prostituta, inoltre, veniva preventivamente istruita, conosceva gia' prima del suo arrivo a chi rivolgersi per i vari spostamenti e le persone alle quali versare i soldi sia per l'utilizzo del casolare che per l'azione di protezione. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog