Cerca

Meeting Rimini: la presidente, non rimarremo inchiodati nell'incertezza

Cronaca

Roma, 15 giu. (Adnkronos) - Oggi nella nostra societa' "e' tutto incerto. Una incertezza che ci fa sentire a disagio. Non rimarremo inchiodati in questa situazione". E' questo lo spirito che animera' il meeting di Rimini per dirla con le parole della presidente Emilia Guarnieri. Intervenuta alla presentazione dell'evento che si svolgera' a Rimini dal 21 al 27 agosto, Guarnieri ha sottolineato "la paura che abbiamo davanti all'incertezza di oggi. Noi -ha detto- desideriamo la certezza. Non e' merce che si acquista con facilita', le certezze vanno guadagnate".

E' il punto fermo attorno al quale ruotera' la 32esima edizione del meeting che quest'anno si intitolera' appunto 'L'esistenza diventa una immensa certezza'. Una certezza che - ha detto il Cardinale Jean Louis Tauran, presidente del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso - si raggiungera' soltanto se ci muoveremo "con una fiducia maggiore nell'uomo". A Roma, a palazzo Borromeo, sede dell'ambasciata d'Italia presso la Santa Sede, dove e' stato presentato il meeting di Rimini, ha fatto gli onori di casa l'ambasciatore Francesco Maria Greco che ha ricordato come "i movimenti siano una ricchezza nel sistema Italia".

Alla presentazione e' intervenuto anche Giorgio Vittadini, presidente della fondazione per la sussidiarieta', che ha ricordato come "l'Italia sia il Paese dei cambiamenti". Secondo Vittadini "c'e' un modo di stare insieme senza annullare le diversita'". Un tema che sara' ampiamente trattato alla 32esima edizione del meeting riminese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog