Cerca

Giornalista Aki: reporter Liberation, stampa tiene in vita democrazia in Pakistan

Esteri

0

Parigi, 15 giu. - (Adnkronos/Aki) - ''La poca liberta' d'informazione in Pakistan mantiene in vita quel che rimane della democrazia nel paese asiatico''. E' quanto afferma Jean Pierre Perrin, corrispondente dal Pakistan per Liberation ad AKI-ADNKRONOS INTERNATIONAL, nel giorno in cui la stampa pakistana si e' mobilitata per chiedere un'inchiesta indipendente sulla morte del corrispondente di AKI e collaboratore del quotidiano 'La Stampa', Syed Saleem Shahzad, ritrovato morto il 31 maggio. ''Sono stati uccisi 16 giornalisti pakistani negli ultimi mesi, tutti a causa delle loro inchieste - dichiara Perrin - Dal momento in cui la classe politica pakistana e' stata messa fuori gioco, i giornalisti indipendenti sono stati sottoposti a pressioni''. "I servizi segreti pakistani intervengono quando vengono pubblicate notizie che ledono gli interessi dell'esercito", precisa il corrispondente dal Pakistan per Liberation, che conclude: "L'altra minaccia per la liberta' d'informazione viene dai movimenti islamisti che non permettono alcuna critica sulla storia dell'Islam".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media