Cerca

Infrastrutture: Pdl chiede a Regione piano specifico per Toscana sud

Economia

Firenze, 16 giu. - (Adnkronos) - ''Un piano infrastrutturale specifico per la Toscana del sud, ovvero per l'area Arezzo-Siena-Grosseto''. E' quanto il Pdl chiede alla Regione attraverso l'ambito formale di un'interrogazione presentata su iniziativa del vicecapogruppo Pdl in Consiglio regionale Paolo Enrico Ammirati (Commissione VII - Trasporti e Infrastrutture) e sottoscritta anche dai suoi colleghi del Pdl in VII Commissione Giovanni Santini e Jacopo Ferri, nonche' dai consiglieri Pdl dei territori interessati Andrea Agresti, Alessandro Antichi, Claudio Marignani e Stefano Mugnai.

L'iniziativa prende le mosse dagli ultimi accordi Governo-Regione sulle infrastrutture prioritarie per la Toscana. Ebbene: la maggior parte, osserva il Pdl, sono concentrate nell'area centro-nord della regione, ''lasciando ancora una volta indietro l'area del sud che e' gia' in grave sofferenza infrastrutturale'', si legge in un comunicato.

''Nei vari piani e programmi regionali, cosi' come tra i diversi accordi Governo-Regione Toscana - ricordano Ammirati e i suoi colleghi - sono state previste, tra le altre, le seguenti prioritarie grandi opere stradali: ammodernamento A1; completamento corridoio tirrenico; prolungamento dell'Autostrada A12; completamento della SGC E78 Grosseto-Fano, la realizzazione della bretella autostradale Lastra a Signa-Prato, interventi per la Fi-Pi-Li. Si profila inoltre la stesura di un accordo tra Regione e Societa' Autostrade per la realizzazione della terza corsia da Firenze sud a Incisa Valdarno e da Firenze nord a Pistoia Montecatini''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog