Cerca

Carceri: Sappe, muore detenuto italiano nel penitenziario di Teramo

Cronaca

Roma, 16 giu. - (Adnkronos) - E' morto ieri un detenuto italiano nel penitenziario di Teramo, all'interno della sezione per tossicodipendenza del carcere abruzzese. All'uomo, sottoposto a sorveglianza per il suo stato psichico, era stata tolta la disponibilita' di un fornellino in cella perche' inalava gas e gliene era stato vietato l'acquisto. "La notizia della morte di un detenuto italiano nel carcere di Teramo intristisce tutti - commenta Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria (Sappe) - e testimonia ancora una volta la drammaticita' della vita nelle carceri italiane".

"Quella di Teramo - spiega Capece - e' una realta' difficile, come dimostrano gli eventi critici avvenuti nel corso del 2010: 85 episodi di autolesionismo, 18 tentati suicidi, 1 suicidio, 53 feriti, 73 scioperi della fame e 22 episodi violenti che hanno determinato danneggiamenti di beni dell'Amministrazione Penitenziaria". Secondo il segretario del Sappe, "la legge approvata sulla detenzione domiciliare, che consente di scontare ai domiciliari pene detentive non superiori a un anno, e' servita a poco o nulla". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog