Cerca

Camorra: vedova del boss a capo di una banda di usurai nel beneventano

Cronaca

Benevento, 16 giu. - (Adnkronos) - Dopo la morte del marito, Cosimo Nizza, deceduto ad aprile di due anni fa, Patrizia Matuozzo ha preso le redini della banda che ha guidato con il figlio Paolo Nizza e il genero Marco Giorgione. I tre sono stati arrestati a Benevento dai carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale sannita che hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip presso il Tribunale di Napoli su richiesta del pm presso la Direzione distrettuale antimafia.

Gli indagati sono accusati a vario titolo di partecipazione ad associazione di tipo mafioso, usura, estorsione ed esercvizio abusivo di attivita' finanziaria. L'indagine si e' sviluppata attraveso un'attivita' di intercettazioni telefoniche e dichiarazioni di testimoni e vittime del giro di usura ed estorsione che hanno svelato agli inquirenti l'esistenza di una assocazione camorristica attiva a Benevento e in altri centri del luogo. Le vittime del clan erano commercianti, imprenditori e artigiani.

Con la donna, il figlio e il genero sono finiti in carcere altri famigliari del defunto boss Antonio Nizza di 66 anni, Antonio Nizza di 41 anni, Dora Nizza 22 anni, Daniele Sacha Zidani di 36 anni, Angelo Pilla 50 anni e Vincenzo Matuozzo 54 anni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog