Cerca

Premi: all'Ilaria Alpi i reporter della primavera araba

Cultura

Roma, 16 giu. - (Adnkronos) - Come si racconta la rivoluzione? Dall'Egitto alla Libia, al Premio giornalistico televisivo Ilaria Alpi in corso a Riccione arrivano i reporter che hanno documentato in presa diretta le rivolte della 'primavera araba': dall'inviato di Repubblica Bernardo Valli al redattore di Al Jazeera Ibrahim Helal. L'evento clou della terza giornata del Premio, quella di domani, e' il dibattito 'Rivoluzioni. Dall'Egitto alla Libia, come l'informazione racconta i cambiamenti del mondo'.

Se ne parla alle 21 al Palacongressi di Riccione (via Virgilio 17) con Marc Innaro, corrispondente Rai da Il Cairo, Raphael Brigandi, portavoce Aiuti umanitari della Commissione Europea, Gian Micalessin del Giornale e Lucia Goracci, inviata Rai del Tg3. All'incontro sara' presente anche Waleed Zwaei del Libyan Appeal Team, una coalizione di ong libiche attiva nel coordinamento degli aiuti umanitari a Bengasi e partner di Cesvi in Libia, che portera' la sua testimonianza diretta dal campo.

L'immigrazione sara' l'altro tema portante della giornata. Nel pomeriggio (alle 17 a Villa Mussolini, viale Milano 31)) verra' infatti presentato il nuovo format di Rai 3 'Radici, l'altra faccia delle migrazioni'. Per l'occasione e' in programma un incontro con il direttore di Rai 3 Paolo Ruffini e il parlamentare Jean Leonard Touadi. Interverranno anche il documentarista Davide Demichelis e il giornalista di Famiglia Cristiana Luciano Scalettari. Modera Alessandra Comazzi, giornalista de La Stampa. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog