Cerca

Roma: bandiere con celtiche e picchetto per anniversario uccisione Cecchin

Cronaca

Roma, 16 giu. - (Adnkronos) - Tricolori con accanto bandiere con la croce celtica e picchetto davanti alla sede di via Montebuono, a Roma, per l'anniversario della morte del 17enne Francesco Cecchin, militante del Fronte della gioventu', rimasto vittima della violenza politica che devasto' il paese alla fine degli anni '70.

Cecchin venne trovato gravemente ferito nella notte tra il 28 e 29 maggio 1979 in un cortile del quartiere Trieste, dopo essere stato pestato a sangue e scaraventato oltre un parapetto: mori' il 16 giugno dello stesso anno dopo diciannove giorni di coma. Per quel tragico episodio fu indagato un militante comunista, che venne poi assolto, ma non c'e' stata mai alcuna condanna.

In tutto il quartiere tanti manifesti affissi per ricordare il giovane militante del Fronte della Gioventu' a cui e' stato dedicato oggi il giardino al centro di piazza Vescovio. Uno dei manifesti riporta '32 anni di battaglie per chiedere giustizia. Da oggi Roma non puo' dimenticare'.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog