Cerca

Premi: all'Ilaria Alpi i reporter della primavera araba (2)

Cultura

(Adnkronos) - A Riccione ci saranno anche i protagonisti del programma, immigrati che vivono in Italia da anni e che hanno accompagnato la troupe alla scoperta dei loro paesi di origine. Sono la studentessa boliviana Rosita Carmina Ruiz, che si mantiene a Bergamo facendo le pulizie, il cantastorie senegalese Magatte Dyeng, che da Torino ogni anno torna a casa e porta con se' ospiti italiani, l'attrice bosniaca Nela Lucic, scoperta a Roma dal regista Tinto Brass e il sindacalista marocchino Mohamed El Atrabi, che vive in Italia da 25 anni.

Ma si parlera' anche di mafia con il procuratore aggiunto presso la Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria Nicola Gratteri, che insieme al docente di storia della criminalita' organizzata Enzo Ciconte, tirera' le conclusioni (ore 14.30) della due giorni sulla corruzione, il riciclaggio e la diffusione delle mafie in Europa del 'Progetto Est', una iniziativa promossa, all'interno del programma della Unione Europea 'Europa per i cittadini', dall'associazione Ilaria Alpi in collaborazione con Flare Network.

Nel corso della giornata, inoltre, si potranno rivedere, alla presenza degli autori, i documentari finalisti del concorso, con la proiezione di inchieste sul business della sanita' e di reportage provenienti da Tunisia, Nigeria e Libia. Da non perdere poi, l'aperitivo con Andrea Vianello che insieme a Stefania Petyx di Striscia la notizia, Stefano Maria Bianchi di Annozero, Bernardo Iovene di Report, il massmediologo Enrico Menduni e Francesco Specchia di Libero, parlera' di inchiesta e ironia. Alle 23, nuova 'puntata' di Anno Zoro, l'appuntamento tra informazione e sberleffo con Diego Bianchi, Antonio Sofi e Sandro Ruotolo. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog