Cerca

Libia, Frattini: ''A Roma assemblea dei capi tribù. Domani la firma per fermare flussi''

Esteri

Roma, 16 giu. (Adnkronos/Ign) - A Roma si terrà una "grande assemblea politica di riconciliazione" con la partecipazione di "tutti i rappresentanti tribali di tutte le regioni e di tutti gli ambienti sociali del popolo libico". E' quanto ha annunciato il ministro degli Esteri, Franco Frattini, rispondendo ad una domanda del 'Tg1' riguardo alla possibilità che questa si riunione si svolga in settimana.

Il titolare della Farnesina ha ricordato di aver proposto questo incontro durante la conferenza del Gruppo di Contatto della Libia che si è svolta a inizio maggio nella capitale. All'assemblea di Roma, ha aggunto Frattini, "ci saranno tra le 200 e le 300 persone che rappresenteranno davvero tutta quanta la Libia".

Il ministro ha poi annunciato che domani a Roma sarà firmato con il CNT (il Consiglio nazionale di transizione) di Bengasi ''un accordo di cooperazione per prevenire e contrastare il flusso di immigrati irregolari che include la problematica dei rimpatri e che - ha detto al 'Tg1' - a differenza di quanto avveniva con Gheddafi, vede l'Unhcr pienamente coinvolto''.

Frattini ha infine precisato che il CNT ''si impegna da subito anche al rimpatrio degli immigrati clandestini'' e questo, sottolinea, dimostra ''la serietà dell'impegno'' di Bengasi nel rapporto con l'Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog