Cerca

Intesa Sp: Fondazioni entrano in Banca Prossima al 28%

Finanza

Milano, 16 giu. - (Adnkronos) - Fondazione Cariplo, Compagnia di San Paolo e Fondazione Cariparo entrano nel capitale di Banca Prossima, l'istituto del gruppo Intesa SanPaolo dedicato esclusivamente al terzo settore. I tre enti hanno rilevato il 28% dei mezzi propri della banca guidata dall'ad Marco Morganti, per un investimento di 34 mln di euro (Compagnia e Cariplo 13,5 mln di euro a testa, poco piu' dell'11% ciascuna; Cariparo 7 mln, poco piu' del 5,5%). La capogruppo Intesa Sp, finora unico azionista, scende al 72% del capitale.

L'operazione e' stata presentata oggi nel centro di Milano nella sede di Banca Prossima, in largo Bortolo Belotti, alla presenza del presidente del cds di Intesa Sp Giovanni Bazoli, del consigliere delegato Corrado Passera, del vicepresidente del consiglio di gestione Marcello Sala e di diversi consiglieri di sorveglianza. Presenti anche i presidenti di Fondazione Cariplo Giuseppe Guzzetti e della Fondazione Cariparo Antonio Finotti, oltre al segretario generale della Compagnia di San Paolo, Piero Gastaldo e all'ad Marco Morganti.

Gia' a fine marzo Morganti aveva annunciato che Fondazione Cariplo sarebbe entrata nel capitale di Banca Prossima, insieme ad altri enti azionisti della Ca' de' Sass. "Noi operiamo nel non profit - ha spiegato oggi Guzzetti - che ci sia una banca dedicata esclusivamente al non profit e' molto coerente rispetto alla nostra attivita'. Noi facciamo erogazioni, usiamo anche patrimonio per interventi di utilita' sociale. Avere un istituto che ha prodotti mirati per il terzo settore integra molto bene la nostra attivita' erogativa. Loro fanno i prestiti e noi le erogazioni". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog