Cerca

Teatro: Giro, un appello a liberare subito il Valle

Spettacolo

Roma, 16 giu. - (Adnkronos) - ''Ai lavoratori del teatro ma anche ai tanti intellettuali e uomini del mondo spettacolo che in questi giorni si stanno avvicendando sul palco del Valle rivolgo ancora una volta un appello a desistere da una occupazione che ogni giorno che passa appare illegittima e pretestuosa rischiando di diventare, forse al di la' delle stesse intenzioni di chi l'ha promossa, una dimostrazione di violenza politica''. Lo afferma in una nota il sottosegretario ai Beni culturali, Francesco Giro.

''Dopo l'accordo raggiunto fra il Ministero dei beni e delle attivita' culturali e il Comune di Roma -prosegue Giro- in base ad una precisa norma del federalismo demaniale, tanto invocato anche dalle amministrazioni di centro sinistra, il teatro entrera' nei prossimi giorni, con la firma del protocollo d'intesa, nella disponibilita' del Comune di Roma che si e' impegnato, cosi' come prevede la legge, a promuovere un rigoroso progetto di valorizzazone culturale attraverso un bando pubblico''.

''Non comprendo allora -aggiunge il sottosegretario- le motivazioni di questa occupazione visto che molte delle richieste avanzate da chi oggi protesta potranno essere valutate nel tavolo di confronto che lo stesso assessore alla cultura Dino Gasperini si e' impegnato a promuovere per la preparazione del bando e dei suoi contenuti''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog