Cerca

Sanita': Mandelli, donate sangue, indegna carenza 40 mila unita' a Roma

Cronaca

Roma, 16 giu. - (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Donare il sangue e' una necessita', perche' manca e questo mette a rischio vite umane. A Roma, per esempio, mancano 40 mila unita' di sangue l'anno, una cosa indegna per cittadini normali. La trasfusione puo' servire a tutti e ciascuno dovrebbe impegnarsi a diventare donatore". E' l'appello di Franco Mandelli, presidente dell'Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma (Ail), che oggi ha presentato a Roma la Giornata nazionale per la lotta contro queste malattie, in programma il 21 giugno.

"Il sangue e' fondamentale anche nella cura delle malattie ematologiche, oltre che per molti altri casi, compresi gli incidenti stradali - ha aggiunto il medico - e non averne a disposizione al momento giusto puo' far perdere una vita". La donazione, "soprattutto prima delle vacanze estive, quando la carenza diventa piu' drammatica, e' un gesto che fa bene sia a se stessi, perche' la consapevolezza di offrire un aiuto concreto a chi ha bisogno fa sentire meglio, sia a chi ne usufruira'", conclude Mandelli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog