Cerca

Sicilia: meeting su progetto cooperazione transfrontaliera (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Il progetto Moriso ha come obiettivo generale il monitoraggio degli acquiferi costieri, allo scopo di controllare l'intrusione marina e di ridurre, quindi, l'inquinamento causato da attivita' agricole. Il progetto si propone inoltre di definire le pratiche agronomiche finalizzate al risparmio idrico e alla tutela delle falde, le azioni per prevenire i processi di salinizzazione e di inquinamento delle falde e di valutare l'efficienza e i costi del processo di dissalazione di acque salmastre per usi irrigui. Il progetto consentira', di rilevare dati utili per valutare la possibilita' di ricorrere all'uso di risorse idriche non convenzionali, in particolare acque saline e acque reflue depurate, nonche' di promuovere il risparmio idrico in agricoltura tramite l'adozione di tecniche di microirrigazione e di irrigazione deficitaria.

Per raggiungere tali obiettivi, si prevede l'implementazione di una rete di monitoraggio delle acque sotterranee; la creazione di un Sistema informativo territoriale (Sit) delle risorse idriche sotterranee; la messa a punto di impianti pilota di dissalazione e di microirrigazione. Moriso segue le indicazioni strategiche fornite dal Programma operativo Italia-Malta 2007-2013 e, in particolare, l'Asse II - Ambiente, Energia e Prevenzione dei Rischi che prevede anche azioni di cooperazione nel campo dell'energia e della gestione delle politiche ambientali, anche attraverso iniziative di rafforzamento della capacita' istituzionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog