Cerca

Lucchini: Rizzo (Idv), tempi strettissimi per salvare le acciaierie

Economia

Firenze, 16 giu. - (Adnkronos) - ''Difesa del ciclo integrale, investimenti sull'alto forno e sulla produzione di acciaio qualita'. Soltanto da qui puo' passare una seria prospettiva di rilancio delle Acciaierie Lucchini di Piombino. Per sostenere questo impegno, entro il 24 giugno, ultima data utile per la ristrutturazione del debito della Lucchini, forze politiche, parti sociali e Istituzioni devono far fronte comune e attivarsi a ogni livello, locale e, soprattutto, nazionale affinche' le banche trovino un accordo unanime per il salvataggio della Lucchini, anteponendo l'interesse generale della difesa di un settore strategico come la siderurgia, dei livelli occupazionali e di tutto il sistema dell'indotto, respingendo con forza l'entrata di fondi finanziari interessati soltanto a interessi speculativi''. Lo afferma, in una nota, Roberto Rizzo, responsabile dipartimento Lavoro-Welfare Idv Toscana.

''Il salvataggio, infatti, puo' avvenire innanzi tutto grazie al concreto impegno da parte del Governo, da tempo annunciato, di favorire un piano nazionale sulla siderurgia, definendo precise politiche industriali per il settore. Per sostenere il rilancio della produzione e la difesa degli oltre quattromila posti di lavoro dell'area, l'Italia dei Valori sara' presente, lunedi' 20 giugno, al presidio dei lavoratori delle acciaierie'', ha concluso Rizzo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog