Cerca

Arezzo: Bassolino indagato avrebbe comprato casale con prestanome (3)

Cronaca

(Adnkronos) - Sono stati indagati con loro l'ex dirigente dell'ufficio tecnico-urbanistico di Cortona, per aver rilasciato autorizzazioni edilizie e varianti illegittime in contrasto con le prescrizioni del piano regolatore generale del Comune, nonche' due architetti, resisi responsabili di illeciti in relazione alla gestione delle pratiche di ristrutturazione e di accatastamento dell'immobile.

L'inchiesta della Procura di Arezzo e' partita dalle indagini svolte in precedenza dall'autorita' giudiziaria di Napoli in ordine alle modalita' di acquisto del casale, nell'ambito di una piu' ampia inchiesta riguardante l'illecita gestione dello smaltimento di rifiuti nella Regione Campania da parte delle societa' affidatarie del servizio e con l'avallo della struttura Commissariale di governo regionale. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog