Cerca

Intesa Sp: Fondazioni entrano in Banca Prossima al 28% (3)

Finanza

(Adnkronos) - "Banca Prossima - ha proseguito Passera - e' il trascinatore di tutto questo, in tanti modi: fa da catalizzatore, finanzia, aiuta le imprese nonprofit a rafforzarsi e a mettersi insieme. Trova soluzioni a problemi gravi che minano il terzo settore. E' piu' di una banca: e' un motore di collaborazione. Da parte della politica e delle istituzioni non c'e' sufficiente attenzione. Nei prossimi anni il nostro welfare dipendera' tantissimo da questo mondo. Banca Prossima e' uno dei pezzi del gruppo che cresce di piu', perche' fa parte dell'identita' della banca".

Per Finotti, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, ''l'ingresso della nostra Fondazione nel capitale sociale di Banca Prossima nasce dalla convinzione di come quest'ultima abbia assunto nel panorama finanziario italiano un ruolo assolutamente peculiare per la sua capacita' di mettersi al servizio delle organizzazioni non profit. Il nostro ente ha da sempre una specifica attenzione in questo ambito, come testimonia ad esempio il progetto a sostegno dell'imprenditoria sociale nelle province di Padova e Rovigo per il quale abbiamo costituito presso Banca Prossima un plafond rotativo di 2.5 milioni di euro''.

Per Marco Morganti, ad di Banca Prossima, ''unire le forze a quelle delle Fondazioni, ciascuno mantenendo il proprio ruolo, significa non soltanto sviluppare sinergie e mettere piu' risorse a disposizione del mondo non profit, ma ci consente di affinare la valutazione di sostenibilita' economica e di efficacia sociale. Questi sono due aspetti evidentemente collegati tra loro, ma mai resi coerenti e tradotti in una strategia economica. Questa collaborazione conclude una fase di crescita di Banca Prossima ma e' anche un punto di partenza: e' nostro impegno portarla verso soluzioni originali ed efficaci''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog