Cerca

Roma: Foschi (Pd), l'omaggio a Cecchin diventa manifestazione nostalgica

Cronaca

Roma, 16 giu. - (Adnkronos) - ''Come volevasi dimostrare ecco che iniziano a comparire le croci celtiche e i picchetti con i militanti di estrema destra e quello che doveva essere un omaggio a un ragazzo vittima della violenza politica diventa un mero pretesto per dare il via a una vera e propria manifestazione nostalgica e neofascista". Lo ha dichiarato Enzo Foschi consigliere del Pd della regione Lazio, in merito alla comparsa delle bandiere con le celtiche e i picchetti in via Montebuono, per onorare la memoria di Francesco Cecchin.

"E pericolosamente emergono rigurgiti d'odio - continua - di cui francamente a Roma non se ne sentiva il bisogno visti i troppi episodi di violenza che si sono susseguiti negli ultimi mesi che hanno richiamato alla memoria il periodo buio degli anni '70 dove tante vite giovani sono state spezzate".

"Oggi, in via Montebuono,- conclude - quello a cui si assiste non e' certamente, malgrado le rassicurazioni degli esponenti di centrodestra nelle istituzioni, un momento di comune riflessione su quanto di terribile e' accaduto ma, viceversa, e' l'ennesimo tentativo irresponsabile di utilizzare le morti di ieri per fomentare pericolose ideologie oggi. E' grave che a legittimare tutto questo sia stato il primo cittadino di Roma, Gianni Alemanno''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog