Cerca

Banche: R&S Mediobanca, per governi Europa ritorni per 21,4 mld da aiuti

Finanza

Milano, 16 giu. (Adnkronos) - I governi degli Stati Uniti e dei Paesi d'Europa fanno i conti con commissioni, interessi e dividendi di ritorno dagli aiuti concessi alle banche travolte dalla crisi finanziaria. Per il governo degli Stati Uniti gli introiti hanno raggiunto i 64 miliardi di dollari, dei quali 48 miliardi a titolo di dividendo e il resto dalla vendita di azioni o warrant delle banche aiutate. I ritorni complessivi dell'Europa, secondo quanto emerge dal rapporto 2011 di R&S Mediobanca sulle principali banche internazionali, ammontano invece a 21,4 miliardi di euro.

Dei ritorni incassati dai governi d'Europa, 9,4 miliardi sono commissioni, interessi e dividendi pagati dagli istituti inglesi, cui seguono quelli tedeschi con 3,5 miliardi e gli olandesi con 3 miliardi. Per i Tremonti bond le banche italiane che li hanno sottoscritti hanno pagato 200 milioni di interessi.

In Europa lo stock lordo degli aiuti alle banche ha raggiunto i 2.180 miliardi di euro e quello netto si e' attestato a 1.220 miliardi. Gli istituti coinvolti sono 174, con i rimborsi e le rinunce che hanno sfiorato 960 miliardi, pari a circa il 44% dello stock iniziale, da parte di 58 gruppi. I maggiori beneficiari dei piani di aiuto sono il Regno Unito con 649 miliardi, pari al 53% del residuo complessivo, la Germania con 145 miliardi, il 12%, e l'Irlanda con 136 miliardi, l'11% del totale. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog