Cerca

Rifiuti: Polverini, procedura infrazione Ue era attesa

Cronaca

Roma, 16 giu. - (Adnkronos) - "La Regione sta facendo quello che avrebbe dovuto fare anche senza la procedura di infrazione della Commissione europea. Procedura che comunque era attesa". Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, al termine dell'incontro a palazzo Chigi per la sottoscrizione della nuova intesa generale quadro tra la regione e il governo sulle infrastrutture.

"Abbiamo cercato di frenare per il tempo -ha proseguito Polverini- che ci serviva per lavorare sul piano dei rifiuti e sul nuovo sito. Da qui al 29 giugno daremo chiaramente quelle che sono le localita' che la regione ha individuato e che hanno i requisiti necessari per la salvaguardia della salute dei cittadini. Procediamo con la stessa velocita' che ci eravamo imposti. Sapete anche che nel mio decreto -ha spiegato il presidente della Regione Lazio- che scade il 29 c'era anche la messa a regime per la discarica di Malagrotta e due sistemi di tritovagliatura che hanno avuto anche le autorizzazioni necessarie da parte degli assessorati".

"Quindi anche li' proseguira' questo lavoro. Era -ha aggiunto Polverini- una delle condizioni che la mia proroga poneva". A chi le chiedeva sulla possibilita' di nuove proroghe, il presidente della Regione Lazio ha risposto: "stiamo lavorando affinche' ci sia la chiusura del ciclo dei rifiuti e il piano vada avanti. Poi vedremo quali saranno i provvedimenti da prendere".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog