Cerca

Fecondazione: Idv, delibera Regione Veneto e' forzatura che disorienta

Cronaca

Venezia, 16 giu. - (Adnkronos) - «Se la Regione pensa alle mamme-nonne, noi siamo per le mamme-mamme». Cosi' Antonino Pipitone, consigliere regionale veneto di Italia dei Valori, sui nuovi paletti decisi dall'assessore Coletto per la fecondazione assistita: «Trovo che questa decisione della Giunta Zaia, che garantisce alle over 44 anni la fecondazione assistita a carico del sistema sanitario della Regione, sia una forzatura.

«Lo dico da medico e non da politico, queste sono esagerazioni che rischiano di disorientare le nostre famiglie. Rispettiamo - continua Pipitone - tutte le donne che scelgono la gravidanza in eta' matura, ma sarebbe stato piu' logico ed avremmo preferito che la Regione avesse messo a disposizione maggiori risorse per favorire la gravidanza nell'eta' fertile. Invece ci lascia perplessi, spostando i riflettori su una situazione particolare e non sulla normalita' del quotidiano, con le famiglie che, cercando di avere figli, si scontrano con tanti problemi e poche strutture che li aiutino».

«Ci sono dei casi particolari cui rispondere, e' vero - afferma Pipitone - ma e' eticamente corretto che una Regione, con una simile delibera, lasci trasparire un messaggio che invita le donne a spostare sempre piu' avanti l'eta' della procreazione? In futuro, cosi', rischiamo di avere dei genitori sempre piu' vecchi, con troppi anni di distanza che li separano, non solo anagraficamente, dai loro figli».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog