Cerca

Firenze: Barducci, realizzare progetto pubblico e' sinonimo di trasparenza

Cronaca

Firenze, 16 giu. - (Adnkronos) - ''Gli enti pubblici hanno al loro interno le professionalita' in grado di offrire un'idea progettuale non solo seria ma anche bella, come dimostra l'idea presentata pochi giorni fa per la Fortezza da Basso. Ed e' evidente a tutti come l'averlo realizzato con risorse pubbliche non significa che il progetto sia modesto''. E' questa la risposta del presidente della Provincia di Firenze, Andrea Barducci, alle dichiarazione dell'Ordine degli Architetti di Firenze in merito al disegno di progettazione pubblico della Fortezza da Basso realizzato da Comune, Provincia e Regione.

''Su un immobile cosi' importante, cosi' significativo per la citta', come la Fortezza da Basso, il fatto che il disegno progettuale sia stato eseguito da tecnici della Provincia, della Regione e del Comune - ossia i tre proprietari della Fortezza stessa - e' una solida garanzia di trasparenza. In primis - ha aggiunto Barducci - perche' muovendoci in questa direzione abbiamo introdotto un'importante novita' rispetto alla pratica diffusa di dare affidamenti esterni, consentendo cosi' un forte risparmio per la comunita' fiorentina - che non ha dovuto pagare alcun grande studio privato per usufruire al massimo degli spazi della Fortezza''

''Ma voglio ricordare all'Ordine degli Architetti che le amministrazione pubbliche hanno non solo tutto il diritto, ma il dovere di esercitare la loro guida sulla citta' e quindi sulla progettazione urbanistica. E prima di rivolgersi all'esterno per un qualsiasi progetto, ogni amministratore serio e' tenuto a verificare se dispone gia', all'interno dell'ente che guida, delle professionalita' capaci di realizzarlo. E cosi' e' stato per la Fortezza da Basso, per cui Provincia di Firenze, Comune e Regione hanno messo su un team capace di presentare un'idea assolutamente buona, senza dover spendere un solo euro. Il fatto che le amministrazioni elette - ha concluso Barducci - si siano date il loro piano di recupero - della cui realizzazione, una volta concluso l'iter di approvazione del piano urbanistico, si occupera' la societa' di gestione della Fortezza, ossia Firenze Fiera - e' nell'ordine del giusto e onesto funzionamento delle cose, di cui purtroppo, alcuni hanno perso purtroppo la percezione''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog