Cerca

Immigrati: associazioni cristiane, dal 1990 piu' di 17mila vittime del mare

Cronaca

Roma, 16 giu. (Adnkronos) - ''Dal 1990 almeno 17.597 persone sono morte nel viaggio lungo le frontiere dell'Europa''. Sono questi i dati diffusi dalla Comunita' di Sant'Egidio, che questa sera a Roma, partecipera' a una veglia in memoria delle vittime dei viaggi verso l'Europa, organizzata a Santa Maria in Trastevere da diverse associazioni fra le quali: Associazione Centro Astalli, Federazione Chiese Evangeliche in Italia, Fondazione Migrantes, Caritas Italiana e Acli.

"Il cambiamento degli assetti geopolitici che sta interessando i Paesi del Nord Africa e in particolare il conflitto in Libia - si legge ancora nel comunicato - hanno spinto molte persone ad intraprendere le pericolose traversate in mare''.

''In questo contesto - si rileva - sono allarmanti i dati dei primi 5 mesi del 2011: si registrano gia' 1820 morti in tutto il Mediterraneo, di cui 1633 in viaggio verso l'Italia. Il bilancio e', probabilmente, piu' tragico se si pensa a quanti si trovavano a bordo di imbarcazioni delle quali non si e' avuta piu' notizia e che non sono mai riuscite a raggiungere le nostre coste''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog