Cerca

Bologna: Radicali, grave decisione su 'divorzio di stato'

Cronaca

Roma, 16 giu. (Adnkronos) - "E' gravissimo quanto deciso dalla Corte d'Appello di Bologna che ha imposto a una coppia di Bologna il divorzio perche' uno dei due partner ha cambiato sesso. Questo e' un evidente caso di violazione dei diritti civili e umani della persona. Ci sono tutti i presupposti per presentare un ricorso alla Corte europea dei diritti dell'uomo contro l'Italia". Lo sottolinea l'associazione Radicale Certi Diritti, scendendo in campo sulla vicenda di Alessandra Bernaroli.

"Vogliamo esprimere alla coppia di Bologna tutta la nostra vicinanza e solidarieta'. La nostra Associazione ha gia' incardinato alcune iniziative giudiziarie alla Corte Europea dei diritti dell'uomo a causa di evidenti discriminazioni nei confronti di coppie dello stesso sesso e offrira' il suo aiuto e supporto anche alla coppia di Bologna. La strada per la piena uguaglianza dei diritti deve andare avanti - scrive ancora l'associazione in una nota - Il tentativo di Stato di 'normalizzazione' della coppia e' un atto impositivo gravissimo e del tutto inaccettabile".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog