Cerca

Camorra: uccisero un esponente dei casalesi 17 anni fa, 3 arresti

Cronaca

Caserta, 16 giu. (Adnkronos) - Diciassette anni e 4 mesi dopo i carabinieri del reparto territoriale di Aversa hanno fatto chiarezza sull'omicidio di Raffaele Conte detto ''o lione' (il leone) avvenuto il 23 febbraio 1994 a Villa di Briano nel casertano. Coordinati dai pm della Direzione distrettuale antimafia i militari aversani hanno notificato in carcere nella giornata di oggi una ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice delle indagini preliminari presso il Tribunale di Napoli per omicidio, porto illegale di pistola, occultamento di cadavere, reati aggravati dal metodo mafioso.

In cella hanno ricevuto il provvedimento Francesco Schiavone detto 'Cicciariello', 58 anni, cugino omonimo di Francesco Schiavone detto Sandokan, numero uno della camorra casalese; Salvatore Cantiello detto 'Carusiello' (carosello), 41 anni, e Giuseppe Dell'Aversano, 47 anni detto 'Peppe 'o diavolo'.

Conte fu barbaramente ucciso dai suoi aguzzini. Infatti, fu prima strangolato con una corda al collo, poi contro di lui i sicari esplosero alcuni colpi di pistola calibro 9. Infine il suo cadavere su infilato nel portabagagli posteriore e l'auto fu data a fuoco. I pm della Direzione distrettuale antimafia hanno raccolto le dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia per fare luce su questo omicidio organizzato dal suo stesso clan di appartenenza che aveva inteso punirlo per alcune attivita' intraprese dalla vittima senza avere chiesto il permesso ai suoi capi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog