Cerca

Teatro: il Valle resta occupato nonostante le rassicurazioni delle istituzioni/Il Punto (2)

Spettacolo

(Adnkronos) - Al coro si aggiunge anche la voce del deputato Michele Meta, membro della direzione nazionale dei democratici che afferma: ''Le sorti del Teatro Valle preoccupano i lavoratori del settore che sono stati i primi a riconoscere la disponibilita' delle Istituzioni affinche' non chiuda un polo culturale che ha arricchito la Capitale. Si tratta di una preoccupazione condivisa da tutti i romani che necessita di garanzie e trasparenza. Abbiamo difficolta' a comprendere, pero', gli inviti ad interrompere un'occupazione che da alcuni viene vista come ingiustificata. C'e' da chiarire, infatti, ancora un percorso -conclude Meta- che vada oltre l'iter burocratico e che riguarda invece la credibilita' di un investimento sul Teatro che sia programmabile e autonomo da condizionamenti politici''.

Il senatore del Pd e vicepresidente della commissione Cultura di Palazzo Madama, Vincenzo Vita, chiede l'intervento del ministro dei Beni culturali Giancarlo Galan, affinche' '' trovi un attimo per dire una parola sulla straordinaria iniziativa delle lavoratrici e dei lavoratori dello spettacolo che hanno occupato il Teatro Valle di Roma''. ''Un'occupazione piena di simboli oltre che di persone. E' in questione -prosegue Vita- la sfera pubblica della cultura, che proprio nello storico teatro romano ha avuto la sua epifania. Tagli, tagli ancora tagli e desertificazione dei luoghi del sapere''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog