Cerca

Wikileaks: a corto di soldi Assange si mette all'asta su Ebay

Esteri

Londra, 16 giu. (Adnkronos) - Impegnato in una costosa battaglia legale per opporsi all'estradizione in Svezia per le accuse di violenza sessuale, Julian Assange ha deciso di 'mettersi all'asta' su Ebay. Prezzo di partenza, 3.064 dollari. Gli otto migliori offerenti, riferisce il Washington Post, non avranno pero' il diritto di portarsi a casa il fondatore di Wikileaks, che peraltro si trova da sei mesi agli arresti domiciliari nell'est dell'Inghilterra in attesa della decisione dei giudici. Piu' semplicemente, potranno partecipare a un pranzo con Assange e il filosofo sloveno Slavoj Zizek, in un noto locale dell'East End londinese, seguito da una conferenza nella quale i due discuteranno di Wikileaks.

Tutto il ricavato verra' impiegato per sostenere Wikileaks, che ha dovuto affrontare grandi difficolta' per raccogliere i finanziamenti necessari alla sua attivita', dopo che le principali compagnie di carte di credito hanno interrotto il trasferimento di donazioni a seguito della diffusione dei 'cables' del Dipartimento di Stato Usa. Assange, tra l'altro, ha lanciato una campagna su Facebook per raccogliere fondi necessari a pagare i suoi avvocati.

Oggi Wikileaks ha diffuso un video nel quale l'organizzazione denuncia che Assange sarebbe costantemente spiato da alcune telecamere installate dalle autorita' britanniche all'esterno della villa nel Norfolk, nell'est dell'Inghilterra, nella quale sta scontando gli arresti domiciliari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog