Cerca

Aosta: omicidio Morandini, carcere per tutti e tre i romeni indagati

Cronaca

Aosta, 16 giu. - (Adnkronos) - Prosegue l'inchiesta sull'omicidio dello scultore aostano Paolo Morandini, massacrato di botte nel suo monolocale del centro storico del capoluogo il 29 aprile scorso. Ieri pomeriggio, il Giudice per le indagini preliminari di Aosta, su richiesta della Procura, ha disposto la custodia cautelare in carcere anche per Puiu Pitica, 45 anni, e Eugen Sascau, 20 anni, i due romeni che con il venticinquenne Radu Gal, sono accusati del delitto.

''Contro di loro - ha spiegato in mattinata il procuratore di Aosta, Marilinda Mineccia - ci sono diversi elementi probatori di colpevolezza che confermano la presenza e la partecipazione attiva all'omicidio''.

Per quanto riguarda invece il venticinquenne Radu Gal, al quale la misura cautelare in carcere era gia' stata convalidata la settimana scorsa, la presenza nella casa dell'artista, la sera del 29 aprile scorso, era stata confermata dalle tracce di sangue ritrovate sotto una scatola rovesciata, miracolosamente scampata all'incendio. I tre indagati presto saranno trasferiti presso il carcere di Brissogne. Nel frattempo, si attende invece il nullaosta per i funerali dello scultore, che con tutta probabilita' saranno celebrati al cimitero di Aosta la settimana prossima.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog