Cerca

Omicidio Rea: Parolisi, ho buttato io il mio telefonino al campo sportivo

Cronaca

Roma, 16 giu. - (Adnkronos) - ''Ora basta con queste storie del tradimento. Io mi sono disfatto di questo telefono, non ho nulla da nascondere. Ho dichiarato a tutta l'Italia di aver tradito mia moglie. Ora basta. Si ripete sempre la stessa cosa. Si me ne sono liberato di quel telefono, non l'ho spaccato. L'ho buttato perche' volevo staccare da tutte queste accuse che mi stanno facendo''. Lo afferma Salvatore Parolisi, il marito di Melania Rea, in un'intervista a ''Quarto Grado'' che andra' in onda domani, spiegando di aver buttato vicino al campo sportivo il cellulare che usava per parlare con Ludovica, la donna con la quale avrebbe avuto una relazione.

''Si, si l'ho buttato li' - dice - Ma non ha un senso per me. Basta con queste insinuazioni nei miei confronti''. "Non l'ho spaccato, non ho tolto la scheda. Me ne sono semplicemente liberato per non avere piu' nessun legame con questa storia. Non e' mai stato acceso e usato - prosegue - Una persona viene messa alla berlina. Basta con queste storie basta. Non ho nessun interesse per questo telefono. Mi si accusa sempre ma di cosa? Basta. Il tradimento non e' un reato. Basta''.

Secondo Parolisi il cellulare non conteneva niente di compromettente: ''Solo il fatto che era collegato all'altra persona e basta. Cosa altro poteva contenere un telefono? Lo usavo solo per chiamare l'altra persona per cui non vedo cosa possa contenere di altro''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog