Cerca

Batterio killer: hamburger e polpette francesi sequestrati da Nas

Cronaca

Roma, 16 giu. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - I Carabinieri dei Nas, su disposizione del ministro della Salute, hanno sequestrato questo pomeriggio 1.570 confezioni di hamburger da un chilo e 4 mila confezioni di polpette da 900 grammi (per un totale di circa 5 tonnellate di prodotto) a marchio 'Steaks Country', dell'azienda francese che e' all'origine dell'infezione per batterio E.coli dei sette bambini francesi della zona di Lille.

Il sequestro - riferisce il ministero della Salute in una nota - e' avvenuto in provincia di Verona, nella piattaforma logistica della Lidl che sta pienamente collaborando con i Nas e sta ritirando dai suoi supermercati i prodotti 'sospetti'. I campioni dei prodotti, che costituiscono la gran parte degli hamburger e polpette 'Steaks Country' presenti in Italia, saranno ora analizzati dall'Istituto zooprofilattico di Padova per verificare la presenza di batteri infettivi. La restante parte degli hamburger e polpette 'Steaks Country verranno sequestrati domani dai Nas.

"Ringrazio i Nas per l''immediato intervento e il sequestro cautelativo temporaneo dei prodotti - afferma il ministro della Salute Ferruccio Fazio - questa operazione dimostra l'elevato livello del sistema di sicurezza alimentare del nostro Paese, basato sull'assoluta tracciabilita' dei prodotti, e deve rassicurare i consumatori. Nei prossimi giorni avremo i risultati delle analisi e potremo verificare se il batterio infettivo che ha colpito i bambini francesi si trova nella carne o se e' legato a difetti di conservazione o manipolazione del cibo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog