Cerca

Agrigento: ex modella trovata carbonizzata in auto, arrestato compagno

Cronaca

Palermo, 16 giu. - (Adnkronos) - L'avrebbe prima strangolata e poi per depistare le indagini avrebbe simulato un incidente stradale. E' questa l'accusa che la Procura di Agrigento contesta Salvatore Rotolo, 34 anni, compagno di Antonella Alfano, la giovane donna 34enne, trovata carbonizzata all'interno della sua auto il 5 febbraio scorso, alla periferia di Agrigento.

La squadra Mobile di Agrigento e i carabinieri del Comando provinciale hanno arrestato l'uomo, che avrebbe compiuto il gesto al culmine di una lite, scoppiata per motivi personali. Secondo l'accusa Rotolo, pero', non avrebbe fatto tutto da solo, ma avrebbe potuto contare su un complice, non ancora identificato. Rotolo, che dalla vittima aveva avuto una bimba lo scorso giugno, era stato notato da alcuni testimoni sul luogo dell'incidente e per questo era stato indagato per omissione di soccorso.

Le perizie hanno accertato che la donna, commessa con un passato da modella, era gia' morta quanto nell'auto si e' sviluppato il rogo. In gola gli investigatori le hanno trovato una castagna, probabilmente inserita dall'assassino per giustificare cosi' l'assenza di tracce di fumo nei polmoni. Sul luogo dell'incidente inoltre non erano state trovate tracce di frenata sull'asfalto. L'ordinanza di custodia cautelare e' stata firmata dal gip del Tribunale di Agrigento, Alberto Davico, su richiesta del procuratore capo Renato Di Natale, dell'aggiunto Ignazio Fonzo e del sostituto procuratore Giacomo Forte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog